Notiziario - Varietà in pillole

Poste Italiane Marcofilia
Colori e Stampa

Colori e Stampa

14/09/2015

Attualmente il Poligrafico utilizza prevalentemente, per la stampa dei francobolli, macchine rotocalcografiche a 4, 5 o 6 colori. Cerchiamo di capire il perché e la composizione dei vari colori con i retini di stampa. I quattro colori di base sono:
* Cyan (azzurro)
* Magenta (rosso chiaro)
* Yellow (giallo)
* Key black (nero)
La composizione dei 4 colori viene comunemente denominata CMYK con questi 4 è possibile stampare una gamma praticamente infinita di colori, infatti:
* Cyan + Magenta = viola e sue tonalità Cambiando le percentuali di ciascun colore
* Cyan + Yellow = verde e sue tonalità Cambiando le percentuali di ciascun colore
* Magenta + Yellow = arancione e sue tonalità Cambiando le percentuali di ciascun colore
* Cyan + Magenta + Yellow = bistro molto scuro
* Key black viene utilizzato anche per scurire le varie tonalità
Attenzione, i colori non vengono miscelati prima della stampa, ma vengono sovrapposte le stampe dei quattro colori. Seguendo il semplicissimo schema precedente possiamo capire perché le nostre varietá di stampa assumono spesso colori sorprendenti.
Infatti, ad esempio, con la mancanza della stampa del:
* giallo (Yelow) tutto ciò che nell’emissione originale è in verde, nella nostra varietá lo vedremo in azzurro (cyan), cosi come tutto ciò che era in tonalità arancione, lo vedremo in rosso (Magenta).
* Mancando invece il Magenta, le tonalità viola le vedremo azzurre e le tonalità arancioni le vedremo gialle.
* Mancando invece l’azzurro, le tonalità viola le vedremo rosse e le tonalità verdi le vedremo gialle.
Perché utilizzare macchine da stampa a 5 o 6 colori? Si rende necessario l’utilizzo di macchina da stampa a più di 4 colori quando l’artista ha inserito nel disegno particolari come argento o oro oppure precise tonalità di colore e per questo vengono utilizzati, oltre ai 4 principali anche i colori Pantone.
I colori Pantone infatti sono inchiostri pre miscelati, quindi se vogliamo stampare in verde Pantone lo potremo fare utilizzando una macchina ad un solo colore, non dovremo sovrapporre il giallo e l’azzurro. Questa tecnica porta a stampe dai colori più precisi, nitidi ed uno standard qualitativo maggiore.
Con l’utilizzo dei colori Pantone per noi filatelici specializzati le cose si complicano, ad esempio dobbiamo tenere presente che potrebbe mancare una dicitura in azzurro (Pantone) ma vedere una tonalità simile nel resto della vignetta. In questo caso potremo pensare ad una manipolazione, invece la tonalità rimasta nella vignetta è composita (azzurro + key black) e la dicitura invece manca a causa del mancato passaggio del colore Pantone, riportiamo l'unico esempio noto, 49^ Emissione Europa Unita

 

C2

molto comune

C1

oltre 1000 esemplari noti

C

fino a 1000 esemplari noti

R

fino a 500 esemplari noti

R1

fino a 250 esemplari noti

R2

fino a 100 esemplari noti

R3

fino a 50 esemplari noti

R4

fino a 25 esemplari noti

R5

fino a 5 esemplari noti

R6

esemplare probabilmente unico